domenica 22 settembre 2013

Non sono quello che vedi



Non sono quello che vedi
e anch'io non vedo quello che sono.

La luce dà forma ad un'immagine che non mi riguarda,
corrotta dalla presunzione,
incastonata nelle tue paure.

Riesci a dar logica a quello che vedi,
ma soltanto per ciò che hai potuto vedere,
oppure per quello che ti hanno insegnato a vedere.

Sono molto di più di ciò che la ragione ammette.

Sono un'anima imprigionata nel disegno di un viso deciso dal tempo.

Sono come te!

Vivo con le tue stesse ansie. 

Camminiamo accanto guardandoci solo a tratti,
quando il sole è alto.

Brancoliamo insieme per mendicare amore.