sabato 26 maggio 2012

Amore


Qual dolce sentir più aggrada il mio cuor,
udir d’un suono che di serenità mi infonde.

Viaggiar nell’anima sempre vorrei,
dove scavar emozioni fatica non costa.

Mirabile immagine si appresta alla mia mente.

Fugge via al freddo descrivere.

Soave si approccia al romantico sognatore,
 che del tempo non fa ricordo.

Amore!

Corri sul filo del cuore.

Indomito all’oblio,

versi nettare nell’anima degli uomini.  





Posta un commento