venerdì 5 gennaio 2018

Evocando il passato


Immagine correlata

Umile è il ricordo del tempo bambino
quando ancora la speranza gioiva.

Larghi orizzonti occupavano la mente ingenua.

Era silente il corpo e roboante lo spirito.

Sconfinate praterie si stendevano su ambiziosi progetti.

Gretta e sconosciuta, l'illusione covava tra gli anfratti della inconsapevolezza.

Per deboli idee o per fragili convinzioni,
il passo si allentò.

Il tempo, crudele, incalzò.

Confuse certezze e rivelò bugie.

Cadde neve sul panorama disincantato.

Or son cauto per animo buono
e chino la testa al fato sordo.

Stringo al petto la saggezza 
qual unico dono di vita immemore. 

Posta un commento