martedì 20 maggio 2014

Sei tu


Attendo che il silenzio parli al cospetto del cuor timido.
Troppi rumori aleggiano per se stessi.

La ragion pratica si sveste della toga di giudice.
Non ci sono regole oltre le mie.
La libertà è totale.
Nessun margine si pone al fluire dell'essere.

Tocco i miei pensieri.
Sono colorati dalle emozioni.
Vibrano al passar dal rosso a chi altri occhi usa.

Nulla si dirà di essi.

Sono attimi che si spengono.
Sono desideri appesi ai sogni che già non si ricordano.
Sono segni d'esistenza.

Troppo piccoli per essere visti.
Troppo importanti per essere trascurati.

Corrono in tanti
ma in fondo sono sempre gli stessi.

Sei tu!
Posta un commento