venerdì 18 aprile 2014

Dimenticare il respiro


Foto

opera pittorica di Silla Campanini



Respiro quell’attimo che mi attraversa.
Ogni cellula,
muta,
scompare dal suo esistere.

Soltanto onde d’energia si muovono intorno alla mia consapevolezza.

Si dicono pensieri.

Agitano immagini
appese sui muri di un passato
e che ora sono ricordi.

Sono quadri in equilibrio instabile,
colorati con emozioni
sfumate dalle paure dell’età verde.

Nel vagar dei prati del sentimento
Indugio nell’essere romantico.

Dimentico il soffio che mi dà vita.
Sperimento l’eterno.

Lascio socchiusa la porta del mio del mio cuore.

In due l’universo non raddoppia.
Posta un commento