sabato 11 gennaio 2014

L'amore nel corpo

Foto: ‎The Carriage of Time


Munir Mezyed 

Sudden storm of wind
Gathers the fragments of the burnt mirror
Throwing them into a brook of light 
Where rain drips out of its wing 
Your shadow descends from the heavens
Over a cherry tree 
That runs towards scattered snowflakes
In the ode’s breaths 
Thus I behold the carriage of time 
Traveling between two lions
Drawn by two stars….
You and I 


.........................

عربةُ الزمن

منير مزيد

ريح عاصفة مباغتة 
تلملم شظايا المرآة المحترقة
ترميها في جدول ضوء
يتقطر من جناحه المطر 
يهبط ظلك من السماوات على شجرة كرز
تعدو نحو ندف ثلج مبعثرة
في أنفاس القصيدة
ارى عربةَ الزمن تسير بين أسدين 
يجرها نجمان
أنا و أنت


........................................

Art work by Silla Campanini


...............................‎
Opera pittorica di Silla Campanini
 
Sospeso a un filo di pensieri, volteggio tra idee strane e indistinguibili.
 
Cerco il viso di me stesso nella chiave di lettura del mistero che mi ospita. 
 
Volteggiandomi, vedo a corto raggio solo ombre.
 
Consolazione afferro, mentre vorrei riconoscere il buio per nascondere la pochezza alla consapevolezza e cercare la complicità  nella fatica dell’insistenza.
 
Mi arrendo alla triste certezza, sapendo che non è un rimandare ma una rinuncia per sempre.
 
I miei poveri minuti corrono avanti alle promesse, distaccano le speranze  e frenano soltanto alla voce di una testarda coscienza. 
 
La baldanza di presumere un futuro infinito si scioglie come neve al sole cocente di una maturità inalienabile.
 
Domani sarà un altro giorno e io non sarò più lo stesso di oggi.
 
Quel domani, certo soltanto nella speranza, porterà una sorpresa nello specchio.
 
Inesorabile, chiederà conto per quell’immobilità che oggi si chiama ozio e che domani sarà impossibilità.
 
Catturiamo ogni attimo di vita poiché il prossimo non sarà uguale.
 
Afferriamo ogni piccola opportunità vestendola col sorriso e celebrandola con la gioia di condividere.
 
Sperimentiamo i sentimenti che soltanto da vivi hanno senso.
 
Battiamo con le emozioni  questo corpo umano, nato per deperire e prova indiscutibile del più grande esperimento mai tentato nell’universo.............
 
disegnare un confine all'Amore.

Posta un commento