domenica 22 dicembre 2013

Buon Natale 2013



Tra pochissimo è Natale.

E' Natale per chi sta bene; troverà occasione per ringraziare il suo Dio per quanto ha avuto e quanto potrà ottenere dal suo futuro.

E' Natale per chi ha soltanto la buona salute e questa, non sarà sufficiente per esprimere al massimo la gioia della ricorrenza.

E' Natale per chi non ha una casa e non sà dove andare a dormire.

E' Natale per chi non ha nulla da mangiare.

E' Natale per chi soffre la solitudine e l'abbandono.

E' Natale per chi è in ospedale o in carcere.

E' Natale per chi non ha nulla se non l'aria per respirare.

E' Natale per chi convive in silenzio con il dolore.

E' Natale per chi ha perso la speranza e odia le parole.

E' Natale per i bambini innocenti calpestati nell'infazia; i loro pianti nessuno li sente.

E' Natale per le donne violentate, nell'anima e nel corpo, e che hanno perso la fiducia negli uomini.

E' Natale per ogni sfortunato della terra per il quale,  a sua insaputa, un Dio gli ha voluto assegnare un ruolo molto scomodo.


Abbracciando idealmente ognuna di queste persone, dono il mio pensiero di umana e sincera partecipazione alla loro condizione di vita.

Dono, in un attimo eterno, una scintilla d'amore.

So bene che è poca cosa ornare a parole vite disperate, comunque, mi affido alla legge universale del pensiero buono che lo vuole multiplicato per mille per ogni non-buono presente tra i sette miliardi di fratelli terrestri.  

BUON NATALE, amici.


Posta un commento