giovedì 14 novembre 2013

L'energia dell'amore


Opera di Silla Campanini


Un uomo ha cominciato ad amare una donna
ed una donna ha cominciato ad amare un uomo
e ad un tratto si è infiammato l'universo!

La fiamma si è accesa dai primordi
e il buio si è ritirato spaventato,
le bestie, ammonite, sono ammutolite.
Hypnos ha stordito i criminali

affinché l'amore innocente brillasse

come il primo giorno dopo il Big Bang.

Chronos ha cominciato un capitolo nuovo            
affinché il giovane tempo potesse fiorire

come se il gelo non fosse mai stato,

affinché tutte le costellazioni si fondessero
divenendo simili a nulla, e in particolare

come l'obelisco calato dal cielo.

Le parole sono diventate alate e svolazzavano
da tutte le parti seminando il polline dell'amore
con la potenza per fecondare il mondo sterile.

E solo i prescelti potevano vedere
la fioritura miracolosa del fiore

degli esseri dal sesso maschile e femminile,

la condotta irripetibile
dell'energia stessa, da tanto tempo filata,
illuminata, sfrenata.

Poesia di Milica Lilic


S'inebria il cuore di due amanti al fiorir del tenero
e a un tratto il sole dimentica il suo tramonto.

Splende il giallo e l'arancio,
a cantare  l'ardore.

Non c'è casa per il buio e la cattiveria.

Dispersi in un luogo senza tempo,
l'amore implode e reinventa se stesso.

Cancella il gelo e la tristezza.

Impone la sua forza.

Richiama le menti.


Pensieri come scintille,
fuggono per ogni dove,
seminando germogli di emozioni
pronti a muovere la fredda materia.

Sugli innamorati si posa una polvere d'oro.
 
Cenere brillante di stelle cadenti.

Una polvere che esiste solo in Paradiso
e che gli umili chiamano energia dell'amore.
 
Posta un commento