sabato 18 maggio 2013

Presentazione del mondo illusorio a San Ferdinando



Il dott. Pasquale Verzicco mi presenta

Una ripresa in corso d'opera


Ognuno di noi anche se si professa ateo o agnostico nel suo intimo, trovo difficile pensare che rinnegherebbe l’idea di una “Persona” attenta ai suoi bisogni, consolatrice nei momenti oscuri della vita e infine discreta accompagnatrice, sostenitrice delle nostre ragioni spirituali.

Personalmente credo che il fascino dell’universo perderebbe qualcosa, se non chiudessimo gli occhi alla fredda ragione e non ci abbandonassimo al desiderio di “vedere” una presenza dalle sembianze umane, a cui ricondurre ogni bene e meraviglia.

In questo modo, la serenità dell’anima che ne deriverebbe, favorirebbe tutte le possibili aperture mentali per le quali scienza, religione e fantasia, tutte coesisterebbero e si integrerebbero, celebrando nel momento  in cui il pensiero si forma, la miglior realtà possibile.

Potrei affermare:

Credo in Dio perché attraverso il battito del mio cuore Lo sento.

Credo nella scienza perché forma il mio pensiero.

Credo nella fantasia perché è prateria della mia anima.

Qualunque sia la realtà o la verità da inseguire, mi rendo conto che la vita rimane un meraviglioso gioco.   



Posta un commento