domenica 5 maggio 2013

Mezze verità


opera di Silla Campanini

Forte il desio di albergare nel cuor tuo.
Raffermo l'ardore al vibrar di tutte le membra.

Contemplar bellezza spezza il fiato.

Nulla di massimo soave udir non so.
Tenerezza infinita dipinge l'anima.

Ragionar di causa è cosa sciocca.

L'apparir di riso è guardar il mezzo viso.

Cancellar l'occhio, conviene.
Giudicar suona buffo.

Altro son io,
non per causa mia 
ma per il lesinar quel po' d'amor.

Colorar di vivo o di dolce è opera tua.

Siamo spiriti che di forma irridono 
e di sostanza gioiscono.


Posta un commento