lunedì 20 maggio 2013

Dialogo senza voce

 

Ho imparato a chiedere perdono
Ricominciando da me
Cedendo all’orgoglio di continuare a farmi male
 

Ho fatto un passo indietro
Senza indugio e tentennamenti
Dimenticando e lasciando andare ogni rancore
 

Ho liberato finalmente i fantasmi
Dalla mente e distrutto gli elfi
Delle delusioni stanandoli dal cuore ferito.
 

Ho capito che nessuno può farci male
Distruggerci senza il nostro consenso.
Le cicatrici sono le mie medaglie d’onore.


by Regina Resta



Porterei lontano tra le stelle quel sacco colmo di tormenti.

Lì, nel vuoto, dove fuggono i Quark e parlano i Bosomi,
disperderei la cattiveria.

I misteri dell'universo mi aiuterebbero 
a trasformare le pene in consolanti promesse.

Raccoglierei quella polvere magica d'Amore
per spargerla sul tuo cuore;
non per renderlo più dolce,
ma per per farlo brillare agl'occhi dei ciechi.

Le tue medaglie le cancello;
si appendono ad una pelle lacerata.

Non sono degne dello sguardo di chi ti vuol bene.
  
by Luigi Squeo

Posta un commento