martedì 23 aprile 2013

Lettura di un quadro




Quadro di Silla Campanini

Il dipinto mostra in primo piano due persone: l’uomo e la donna nell’eterna lotta per capirsi ed inserirsi nel quadro esistenziale universale.

In alto a sinistra, potete notare il richiamo universale nella forma del simbolo stellare luminoso. 

Il punto di inizio e fuoco d’origine dell’universo. 

Buio ed ombre circondano le due figure; vogliono richiamare i misteri connessi.

Tracce di rosso associate a forme irregolari, vogliono evocare il sangue, la fluidità della vita che usa il sesso come strumento, nato per la procreazione ma che si trasforma nel mezzo per raggiungere l'eternità.
 
L’uomo, secondo l’archetipo tradizionale, è nella postura di comando, stabile, di forza assoluta e di superiorità inequivocabile. 

La donna, flessibile ad un destino che non comanda, si abbandona, affidandosi alla sua voluttà come strumento di cui conosce la forza ma che non costituisce un suo valore.

Uomo e donna, legati insieme nel ballo dell'esistere, dimenticano la solitudine cosmica per celebrarsi nel momento del loro interagire.
 

Posta un commento