martedì 11 dicembre 2012

Attimi eterni




Scorre il tempo,
or secondi or minuti,
frementi alla mente distratta,
estranei al cuor preso.

Lontano dall’esser crudo,
muovo la mia immagine.

Arduo è darle un contorno.
Illusorio, cercar principio.
Impossibile, fondar certezze.

Attendo invano miglior forma,
ma ingannato,
mi ritrovo ricurvo sui miei pensieri.

Rammaricato,
cerco bellezza tra i ricordi,
rivedo fogli staccati di calendari antichi.

L’infame somma  richiama gli anni trascorsi.
mi racconta della vita,
mi dipinge l’essere uomo.

Convinto che l’orizzonte sia un cerchio,
allor m’arrendo
 a contemplare solo quell’arco che volge alla vita.

Riflette pochi colori, pochissimi abbagli 
e molte rafferme.

Indomita, l’anima si rivolge all’orizzonte nascosto,
fiduciosa negli attimi eterni dell’amore.

Posta un commento