mercoledì 14 novembre 2012

Amore, sei tu?




Ero stanca per aver trascorso un’intensa giornata di lavoro e i miei occhi si chiudevano come un sipario al termine di una faticosa rappresentazione teatrale, quando  una voce risuonò nel silenzio, conciliatore dell’imminente sonno:

“Luisa, Luisa, sono io!”

Tentai di richiamare alla mente le persone a cui potevo associare quella voce, ma non ne ricavai nulla e allora, ben sapendo che ero sul letto, replicai sommessamente:

-“Chi sei?”

-“Luisa, non posso credere che tu mi abbia dimenticato!”

Una tempesta di emozioni stava per scuotermi:

-“Sei tu amore mio?”

-“Certo, sono io!” – “Non ti ho mai lasciata”

Gelosa di questo sogno, domavo il mio animo per continuare il dialogo.

-“Caro, è un miracolo ascoltarti! Pensavo che ciò fosse possibile solo nei romanzi. Esisti veramente, vero?”

-“Esisto con tutto il tuo amore che porto in me!”

-“Dai, su! Non farmi piangere, non voglio sprecare questo tempo per asciugarmi lacrime. Sapessi quanto mi manchi”

-“Tranquilla, io sono sempre con te! Non mi vedi, ma sono brezza sulla tua pelle, sono luce nei tuoi occhi, sono il calore del tuo cuore”

-“Da quando sei andato via, tutto è cambiato! Il mio tempo si è trasformato in un’attesa infinita e la mia speranza di rivederti mi fa confondere la realtà con la fantasia. Ho paura di impazzire, sai? Non riesco a dimenticare le tue carezze, i tuoi modi gentili, la tua voce dolce. Forse eri troppo perfetto per starmi vicino!”

-“Luisa, trattieni il tuo dolore. Altre motivazioni che vanno oltre la logica umana dirigono il mondo che non vedi. Sappi che il tuo sorriso è la gioia che più potresti offrire a chi conosce la tua sensibilità e la genuinità del tuo cuore. 

Da questa parte si sa tutto e nonostante ciò che potresti pensare, non esiste odio, né dolore. 

Esistiamo ovunque e da sempre.

Il tuo tempo vita è l’attimo che difficilmente si colloca tra il passato e il futuro. 

Consuma il tuo attimo nella gioia e contagia di euforia i tuoi amici, i tuoi colleghi e tutti coloro che attraversano il tuo sguardo. 

Ammirandoti in questo modo, mi confermerai continuamente il tuo infinito amore”.

Mi addormentai dolcemente nella notte più bella della mia vita.

“Grazie, amore mio! Ogni volta che sentirò il vento accarezzare la mia pelle, saprò che sei tu a farlo e mi farò aiutare dai brividi per trattenerti.

Sorriderò agli amici e ancor di più ai cattivi, così che io possa sentire tutta la forza del tuo amore”.  

Posta un commento