mercoledì 5 settembre 2012

Il grande carro


Vedo un carro vagare per il prato celeste.

Trasporta sogni, speranze ed illusioni.

Lo inseguo con lo sguardo del mio cuore,
 ansioso di ritrovarvi anche l’anima.

Abbandonerei la cattiveria su questa terra,
ma porterei con me tutte le mie emozioni
e quella piccola lacrima ribelle
che non vuol saperne di nascondersi.

In ricordo del mio corpo
 conserverei il più piccolo dei peli,
testimone di innumerevoli brividi.  

Tranquillo cuore!
Anche tu sarai con me.
 Non lascerò i dolci sospiri senza i tuoi battiti.

Non importa dove il carro mi condurrà,
  chiederò soltanto al cocchiere
di non correre verso il Paradiso,
di indugiare a girare per l’universo.

 Altre anime voglio incontrare.

Mille vite ancora voglio abbracciare.

Posta un commento